WWDC 2012: Ecco iOS 6, con un Siri migliore, anche per iPad, e Maps

wwdc2012-30_1


Per presentare iOS 6 sul palco sale Scott Forstall che elenca altri numeri: 365 milioni di dispositivi iOS venduti fino al 30 marzo scorso, con più dell'80 per cento di utenti che usa iOS 5 (contro solo il 4% che usa ICS di Android). Apple manda 1.5 trilioni di notifiche in una settimana, mentre l'uso di Twitter è cresciuto di 3 volte con l'integrazione in iOS 5. iOS 6 porta dei miglioramenti nel funzionamento di Siri. La dimostrazione inizia con alcune domande sui giocatori di baseball, inoltre sa anche molte più cose sui ristoranti, classificati per rating e per posizione, ed offre OpenTables, ovvero la possibilità di prenotare un tavolo (anche se non è chiaro se queste funzioni saranno disponibili in tutti i paesi).

In più è possibile sapere quali film proiettano nella zona e vedere il trailer direttamente sul telefono. Ma una delle novità principali è che Siri può lanciare delle app. Altro? Auto delle case BMW, GM, Mercedes, Land Rover, Jaguar, Audi, Toyota, Chysler e Honda, entro i prossimi 12 mesi integreranno Siri con un pulsante dedicato sullo sterzo. E finalmente Siri parla anche italiano, oltre che spagnolo, francese, coreano, mandarino e cantonese. Infine, utenti iPad, gioite, perché Siri arriva anche sul tablet di Apple. Ed ecco l’integrazione con Facebook di cui si era tanto parlato nelle scorse settimane.

Basterà fare il login nel proprio account Facebook e poi usare normalmente il vostro telefono con la possibilità di pubblicare localizzazioni dalle mappe, dai siti visitati su Safari etc. E tutto sarà accessibile dal Centro Notifiche. Potrete cliccare “mi piace” sulle app, su film, tv, show televisivi, musica. Gli eventi di Facebook, poi, saranno mostrati direttamente sul vostro calendario.
Un’altra funzione di cui si era parlato nelle settimane scorse è Do Not Disturb che fa davvero la sua comparsa su iOS 6 di cui potete programmare l’attivazione in modo che il telefono vada in modalità “non disturbare” quando volete, a meno che non stiate parlando: in quel caso vi permetterà di continuare la telefonata.

FaceTime ha finalmente avuto l’abilitazione ad essere usato con la connessione dati. Da adesso, se ricevete una chiamata o un messaggio su iMessage, potete rispondere tramite FaceTime dal vostro iPad o dal vostro Mac.
Anche Safari Mobile è stato aggiornato con nuove funzioni. Smart App Banner, per esempio, vi farà sapere che per fare una determinata cosa potete farla con un’app, portandovi direttamente all’App Store, mentre se l’app ce l’avete già ve lo ricorderà.
Come Mac OS X, anche iOS ha la funzione VIP per Mail per distinguere le mail in arrivo da persone per voi importanti, un po’ come la Posta Prioritaria di Gmail.

Altra funzione interessante sempre di Mail è il “pull to refresh” ovvero “tira per aggiornare”: basterà tirare verso il basso la schermata per controllare se c’è nuova posta. E poi c’è anche PassBook, una sorta di centro di raccolta di tutti i biglietti per il cinema, per l’aereo, il teatro, ed è basato sulla localizzazione: quando il biglietto non serve più, basta trascinarlo nel cestino.
Accesso Guidato è la funzione successiva, pensata per aumentare l’accessibilità dei dispositivi, soprattutto per i bambini.
Infine arriva l’atteso Maps, realizzato con mappe interamente disegnate da Apple e con la ricerca integrata con 100 milioni di aziende inserite. Maps integra anche servizi per il traffico ed utilizza anche informazioni fornite in tempo reale anche da altri utenti iOS.

Non poteva mancare l’integrazione con Siri: basterà chiedere di indicarvi la strada verso la vostra destinazione e Siri ve la dirà, dandovi le indicazioni “turn-by-turn” Le mappe integrano anche immagini in 3D che si possono ruotare per vedere meglio le zone che vi interessano: Apple punta alla concorrenza con Google Maps su tutta la linea, compreso Street View 3D?
iOS 6 è disponibile da oggi per gli sviluppatori, mentre gli utenti dovranno aspettare l’autunno quando potranno aggiornare i loro iPhone 3GS e poi anche l’iPad 2 e il nuovo iPad. No, niente iPad di prima generazione.

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :
  1. togli google maps che costa troppo ad apple, copia le feature già disponibili su android e wp7 e metti siri in altre lingue… ho dimenticato qualcosa?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Pubblicità