L’app di LinkedIn per iOS manda i vostri dati in chiaro via Internet

linkedin


Il sito The Next Web riporta che l'app di LinkedIn per iOS raccoglie dati personali dal calendario, senza aver ricevuto il consenso esplicito dell'utente, e li manda ai server dell'azienda in formato testo.
Gli utenti devono abilitare una funzione che permette di vedere le informazioni del calendario da dentro l'app di LinkedIn, ma una volta che l'utente ha scelto di farlo, non gli viene notificato che i suoi dati personali, inclusi i nomi degli appuntamenti, i partecipanti, l'orario etc, vengono trasmessi via internet in formato testo.

Fortunatamente, questo significa che se scegliete di non usare quella funzione, i vostri dati rimangono al sicuro.

Il problema è stato identificato dai ricercatori di Skycure Security Yair Amit e Adi Sharabani e solleva qualche domanda sul fatto che LinkedIn rispetti le regole sulla privacy di Apple.
Stando ad una portavoce di LinkedIn, Julie Inouye, i dati vengono utilizzati per coordinare informazioni tra più utenti.

Rimane poco chiaro, comunque, perché LinkedIn abbia bisogno di così tanti dati. Per la funzione che la portavoce descrive, basta un identificatore dell’utente che serva per mandare ad ogni partecipante all’evento l’informazione corretta.

Pensi di essere un esperto di social network? Quanto conosci Facebook, Twitter, Linkedin…? Scoprilo con il nostro quiz

[Fonte: Gizmodo USA]

Tags :

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Pubblicità