Twitter dichiara guerra agli spammer e li porta in tribunale


Twitter ha deciso di porre fine a quei tremendi messaggi automatici denunciando gli sviluppatori di tool che permettono lo spam.
Con più di 140 milioni di membri attivi, Twitter è un obiettivo troppo ghiotto per gli spambot. Tuttavia, il sito di microblogging ritiene che gli spammers nuocciano alla reputazione del servizio.
Ecco cosa si legge sul blog ufficiale di Twitter:
“Questa mattina, abbiamo sporto denuncia al Tribunale Federale di San Francisco contro cinque dei più aggressivi fornitori di tool e spammer. Con questa causa puntiamo dritti alla fonte. Eliminando i fornitori di tool, eviteremo che gli spammer abbiano questi strumenti a disposizione. In più, speriamo che la causa faccia da deterrente nei confronti di altri spammer, dimostrando la forza della nostra volontà di tenerli fuori da Twitter“.

Le parti denunciate da Twitter sono TweetAttacks, TweetAdder, TweetBuddy e gli utenti Garland Harries e James Lucero.
Inoltre, Twitter ha implementato strumenti di sicurezza aggiuntivi compresi algoritmi per tracciare meglio lo spam @reply ed ha aggiunto controlli per assicurarsi che i servizi di “short url” non permettano link a siti pericolosi. La guerra è iniziata: chi avrà la meglio?

[Fonte: Gizmodo USA]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

(*)

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

10 risposte a Twitter dichiara guerra agli spammer e li porta in tribunale

  1. Aissa 07 apr 2012, 13:44

    Twitter avrà la meglio, forza twitter