HTC brevetta il riconoscimento facciale: è l’inizio di una guerra intestina ad Android?


HTC si è aggiudicata il brevetto per una tecnologia che permette di sbloccare il telefono o il tablet con l’immagine del viso. Tuttavia, questa funzione esiste già in Android ed è apparsa per la prima volta su Ice Cream Sandwich. Stiamo per assistere ad una guerra tutta interna alla famiglia Android?
Il brevetto copre l’uso di “dati biometrici” per entrare in dispositivo. In questo rientra sia l’immagine del volto che l’impronta digitale.
La cosa interessante è che HTC ha presentato la richiesta di brevetto nel novembre 2008, mentre il lancio di Android 4.0 è iniziato lo scorso ottobre. Tuttavia c’è una leggera differenza tra il brevetto di HTC e il Face Unlock di ICS.

Sebbene entrambe permettono di inserire una password in caso il dispositivo non riconosca la faccia, la versione di HTC presuppone che la faccia non riconosciuta venga inserita tra quelle autorizzate a entrare nel telefono (probabilmente, una volta inserita la password corretta).
Considerato quello a cui siamo abituati appena si parla di brevetti, non ci stupiremmo se questo fosse il preludio di un’altra vicenda tutta a base di avvocati e tribunali probabilmente tra HTC e aziende concorrenti come Samsung (che ha usato per prima la funzione di riconoscimento facciale sul Galaxy Nexus), piuttosto che con Google, allo scopo di ottenere dei soldi in cambio dell’uso del brevetto.

[Fonte: Gizmodo USA]

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

(*)

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>